Eccomi: quello di quasi sempre...

Vorrei andare controcorrente ma non riesco ad entrare nella presa.
Qui fate che diavolo volete: commentate, insultate e rompete il ca22o. Tanto non vi sarà prestata attenzione alcuna.MAI.

domenica 27 aprile 2008

Figli di Totò (Part 2 0f 2)




Nella mia visita “in quelli della sanità” ho conosciuto ragazzi non molto diversi da voi o da me a 10/11 anni, unico “difetto di fabbrica” la posizione della fabbrica stessa, cioè nascere nel luogo sbagliato.
Abituati da sempre all’arte di arrangiarsi, perché si può vivere anche in 15 in una specie di buco sotto il livello della strada e si può giocare a pallone in uno spazio vuoto lasciato da una “casa” o da quello che resta di una casa: le fondamenta, ed essere felici lo stesso.
Essere consapevoli del fatto che almeno una volta al mese ci sarà un morto per ragioni inspiegabili, e continuare a camminare e a cercare di guardare il cielo.
Camminare, parlare, giocare, ridere e vivere in posti che sembrano avere all’ingresso un cartello con su scritto: “IGIENE: IO NON POSSO ENTRARE” che a pensarci un solo secondo si chiama rione sanità e di sanitario ha davvero poco, ma come ben sapete al destino non manca certo il senso dell’umorismo.
Ragazzi svegli, attenti, iperattivi ma segnati. Si sa come funziona c’è chi nasce bello e maledetto e chi si limita strettamente alla seconda opzione.
Alcuni di loro finiranno a fare gli spacciatori, è inutile negare l’evidenza, ma quelli che usciranno di li, maledetti o no, lo metteranno nel culo a tutti i fighetti abituati a farsi fare il letto da mammina fino a 30 anni e abituati a non mangiare la minestrina se è sopra i 30° C, basta pensare che il Principe De Curtis, più noto come Totò, il principe della risata è nato nella sanità.
Leo, Davide, Carlo, Emanuele, Francesco vi dedico la prossima canzone e non disperate la vita fotte tutti, ma voi sarete tra i pochi che le renderanno il favore.

"Fortunate son" Creedence Clearwater Revival.

1 commento:

Joskankjo ha detto...

freccia è amico mio.


PS: mi piacciono i cavalli pezzati col casco rotto