Eccomi: quello di quasi sempre...

Vorrei andare controcorrente ma non riesco ad entrare nella presa.
Qui fate che diavolo volete: commentate, insultate e rompete il ca22o. Tanto non vi sarà prestata attenzione alcuna.MAI.

sabato 29 novembre 2008

Sbagli

La radio passa il pezzo sbagliato ed il tuo muro di cartapesta cade.
Il sole cade con lui e l'oscurità fa paura.
L'oscurità in compagnia della tua solitudine fa tanta paura.
Non vuoi compagnia."Perchè?" Ti sei appena risposto, sono le domande che fanno paura o meglio, le risposte che ne deriverebbero.Non sopporterei quelle risposte senza nemmeno pronunciarle.
Solo che ora dovrei smetterla di imprecare contro il buio e dovrei accendere un candela. Ma non lo farò, sono troppo pigro. Approfitterò del buio e mi metterò a dormire.
"e la paura?"
Sorrido e dormo, domani sarà peggio.

"Whish you were here" - Pink Floyd.



P.S. Chiedo scusa a tutti quelli con cui ho commesso degli sbagli di ogni grado, a volte vi vorrei davvero qui con me.
Poi chiedo scusa anche a quelli con cui ancora non ho sbagliato, state tranquilli che prima o poi lo farò. Un abbraccio da Freccia.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

ora capisco da chi ho preso il mio disfattismo e il mio pessimismo...buon sangue non mente...che ci vogliamo fare??accendi quella candela e magari domani andrà meglio.

Fr3ccia ha detto...

We disfattismo e pessimismo?
Le malattie non passano così facilmente o mi sbaglio? Io magari l'accendo la mia candela e vedo se domani va meglio, ma tu? Mi seguirai? Un abbraccio.

Iggy Rock ha detto...

Sono passati quasi 3 mesi dall'ultimo post; quando ti deciderai a scriverne un altro. A questo punto la sensazione è che tra gli "sbagli" ci sia anche l'idea di acer tirato su un blog. Ciao

Fr3ccia ha detto...

si forse è anche quello uno sbaglio.
comunque ancora devo passare per il tuo bar iggy, a presto.